top of page

Social Media Festival 2024: la rete che ci piace!


Presentata al Cubo di via Porta Adige con la lezione aperta sulla funzione dei media del Prof. Corrado Petrucco, la terza edizione del festival in programma allo Urban Digital Center di Rovigo.

Oltre le descrizioni allarmistiche in cui la rete sembra essere il ricettacolo o ancor peggio la fonte dell’odio, dell’alienazione o della disgregazione sociale, vi sono possibilità di analisi e lettura dell’universo social che possano aiutare a vederne le opportunità e il valore? Nasce da questi presupposti il Social Media Festival, lo spazio d’incontro tra content creator, esperti e autori che utilizzano le più diffuse piattaforme come spazio di approfondimento, informazione etica, scambio di opinioni e condivisione di interessi arrivando a farne un luogo di apprendimento collaborativo in cui possano nascere vere e proprie comunità di persone che arrivano anche a conoscersi personalmente e, a volte, trasformare pezzettini di mondo.

L’aggregazione digitale, con la formula degli incontri-laboratorio, diventa un happening in cui i partecipanti non sono follower passivi, ma partecipanti critici e attivi nella co-creazione di contenuti nei diversi incontri a tema proposti a Urban Digital Center Innovation Lab Rovigo nei weekend del 17/18 e 24/25 febbraio 2024.

Se si aggregassero visualizzazioni e like, non basterebbero cifre a sei zeri per quantificare il seguito degli ospiti di questa edizione, ma il focus della rassegna non è l’incontro con la “celebrità” bensì la competenza che le è riconosciuta e che i social misurano con pollici in su, commenti e condivisioni. 8 i protagonisti delle piattaforme che prenderanno parte all’evento, illustrando ciascuno un aspetto specifico del linguaggio, degli strumenti, delle finalità e delle modalità di creazione dei contenuti in rete, permettendo ai partecipanti di diventare “creator” per un giorno nei gruppi di lavoro ormai sperimentati nelle precedenti edizioni.

L’apertura del 17 febbraio è assegnata ad Andrea Lorenzon, conosciuto sia come autore del cartoon Cartoni Morti, sia per la serie di documentari sui borghi più belli d’Italia, con l’incontro-laboratorio “Farla semplice senza superficialità con il videofumetto”. Nel pomeriggio calcherà il palco della sala conference Sacha Dominis, creatore dell’iguana gialla di Te lo spiego, per illustrare le modalità di analisi e ricerca delle fonti preliminare alla realizzazione di un video in “approfondire con leggerezza: la curiosità che ci piace”.

Il pomeriggio successivo, lasciando spazio al pieno svolgimento della “Rovigo in Love” durante la mattinata, Rachele Borotto, nota in rete come Blonde with Stendhal, racconterà il mondo della divulgazione culturale con i social nell’appuntamento “Comunicare…ad arte. Il Racconto della cultura a dimensione di post”.

Il secondo weekend si apre il 24 febbraio con la book influencer Gaia Lapasini, grazie alla quale sarà possibile comprendere quali possano essere i meccanismi di creazione di una comunità di interessi in rete con “Costruire community dalle proprie passioni”. Nel pomeriggio l’attesissimo incontro con Tiziana Montalbano, responsabile comunicazione di Parole O_Stili, l’associazione promotrice del manifesto sulla comunicazione etica a cui anche il Comune di Rovigo aderisce, con la quale gli incontri-laboratorio potranno realizzare dei veri e propri “Esercizi di social etica”.

Si chiude domenica 25 con Alessandro Fabiani, l’amministratore di Gente che va in montagna 2 volte l’anno e si sente Messner uno tra i gruppi più divertenti della rete, capace di rimanere fedele al proprio spirito autoironico nonostante gli oltre 170mila membri con l’incontro “Gestire un gruppo oltre i 100k e restare umili”. L’appuntamento finale è affidato ai creator di due conosciutissime pagine Instagram, capaci di rielaborare pezzi della vita quotidiana come liste della spesa o pagine di diario in opportunità di osservazione della società e riconoscimento reciproco. Giulio Castoro per Insta della spesa e Agnese Cirelli e Clementina Frascarelli de I diari dei bambini, si presteranno ad offrirci un nuovo modo di guardare oltre la banalità apparente con “Ride bene chi ride di sé”.

Il Social Media Festival è spazio d’incontro e formazione per tutte le età e tutti i livelli di conoscenza del mondo social, dal neofita al social media manager più esperto. Nel corso delle quattro giornate in programma le ragazze e i ragazzi volontari del progetto “Siamo Qui” del Comune di Rovigo costituiranno lo staff di segreteria e documentazione dell’evento, sempre riconoscibili con la loro felpa bianca riportante il logo della manifestazione, occasione unica per una esperienza di apprendimento immersiva nella propria città.

Diverse le collaborazioni, tra le quali vanno sottolineate quelle di Urban Digital Center Innovation Lab del Comune di Rovigo, che per la terza volta ospita il festival, il CUR e l’Università di Padova che hanno ospitato la presentazione al Cubo di via Porta Adige con una lezione aperta del Prof. Corrado Petrucco, e Radio K sempre presente per raccontare i dietro le quinte ed intervistare gli ospiti.

Social Media Festival è un’iniziativa de Il Raggio Verde in collaborazione con Urban Digital Center Innovation Lab, Progetto Siamo Qui del Comune di Rovigo, Radio K e il patrocinio del Comune di Rovigo, del CUR, dell’Università di Padova e dell’Università di Ferrara con il sostegno di Cassa Padana, Zambon Marmi e Pubblie.

Per informazioni e iscrizioni gratuite entro il giorno precedente ogni evento, fare riferimento al sito www.socialmediafestival.it

 

Facebook: Social Media Festival

Instagram: smf_socialmediafestival



01 - Locandina Social Media Festival edizione 2024
.pdf
Scarica PDF • 5.41MB

02 - programma Social Media Festival 2024
.pdf
Scarica PDF • 1.53MB

Commentaires


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page