slide Milano 13 gennaio - anteprima Cose che succedono.jpg

Parte dal Palazzo Reale di Milano il tour nazionale del documentario sull'animazione

 

Si è tenuta a Milano, il 13 gennaio, dopo una produzione avviata nel 2018, l’anteprima nazionale del documentario sull’animazione ideato da Stefano De Stefani e realizzato dal regista Nicola Berti con la supervisione di Michele Marmo “Cose che succedono – storie di ordinaria animazione”.

Il Raggio Verde e AssociAnimAzione, produttori del docufilm sostenuto da Cassa Padana, vedono in platea e in collegamento dalle varie quarantene tutti i protagonisti del progetto, ospiti del Comune di Milano a Palazzo Reale.

L’assessore al welfare Lamberto Bertolé ha voluto ringraziare gli organizzatori per aver scelto Milano per la presentazione e ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’animazione e del lavoro sociale nel creare legami capaci di connettere la risposta a bisogni individuali ad una dimensione di sviluppo delle comunità, attraverso un welfare di prossimità particolarmente urgente in un periodo come quello che stiamo vivendo.

Emanuele Bana, presidente di Cooperativa Comin, socia locale di AssociAnimAzione, auspica già ad un secondo documentario, capace di rappresentare ulteriori realtà di lavoro e cooperazione sociale, tra le quali le esperienze milanesi e lombarde. Stefano Boffini ha portato il saluto di Cassa Padana, sostenitore del progetto, ricordando la comune matrice cooperativa e vocazione al lavoro per il bene delle comunità dell’Istituto di Credito e delle organizzazioni raccontate nel docufilm.

Il regista Nicola Berti ha raccontato il tentativo di narrazione dell’animazione con il linguaggio delle immagini, senza voler spiegare, ma facendo vedere e capire quali sono le cose che succedono, “accendendo una piccola luce” su un mondo di cui non è abituale sentir parlare.

Stefano De Stefani, presidente de Il Raggio Verde e ideatore del docufilm ha espresso la propria soddisfazione per il compimento di una produzione che è riuscita ad attraversare le difficoltà dell’emergenza sanitaria con l’intento di raccontare l’animazione a chi di animazione non si occupa, addirittura portandola nei cinema con un tour nazionale, ponendola al centro di nuovo dibattito pubblico.

Michele Marmo, presidente di AssociAnimAzione e supervisore del progetto ha voluto evidenziare il carattere divulgativo dell’operazione, ma soprattutto la cura del processo di produzione, fedele al metodo, capace di dare forza e voce alle storie che qui vengono raccontate.

Dopo la proiezione gli esperti e i partner delle realtà documentate hanno riportato le proprie impressioni. Franca Olivetti Manoukian di Studio APS ha sottolineato il linguaggio invitante, aperto alla relazione, alla bellezza e all’intreccio tra diversità. Franco Floris di Animazione Sociale nel suo “era ora”, ha ribadito la necessità di uscire dai contesti soliti e di usare il film come moltiplicatore di esperienze. Giulia Innocenti Malini dell’Università Cattolica di Milano ha puntualizzato la coerenza con il metodo e l’efficacia del processo utilizzato per far emergere una realtà nascosta, mentre Mario Pollo di LUMSA Roma si è congratulato per la forza di una narrazione che riesce a raccontare cose molto diverse facendone riconoscere un filo conduttore comune, in un orizzonte di senso che non si riduce alle singole esperienze e non dà limiti tematici all’animazione.

Oltre a Il Raggio Verde di Rovigo, di cui il docufilm racconta il festival di giardini aperti Anime Verdi di Padova e già rappresentato

da Stefano De Stefani, erano presenti Cristina Carniel per Vedogiovane Asti, Miguel Belletti per Vedogiovane di Arona e

Alessandro Catellani per Gruppo Scuola di Parma, condividendo la soddisfazione e in parte la commozione per un racconto al

tempo stesso lineare e potente, che ora si propone di incontrare un pubblico più ampio nel tour nazionale di cui sono già note

una decina di date.

Per ulteriori informazioni su “Cose che succedono – storie di ordinaria animazione” si rinvia alla scheda di presentazione disponibile a fondo pagina.

cose che succedono cover evento Rovigo (2).png

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

Il Progetto

 

Il progetto di un documentario sull’animazione nasce nel 2018 in occasione del 15° anno di attività di AssociAnimAzione, proponendosi di affrontare l’annosa questione del misconoscimento dell’animazione sociale e culturale da un pubblico che non fosse dei soli addetti ai lavori.

L’idea di un lavoro sociale limitato alla prossimità a cui seguono, in maniera quasi fortuita, una serie di accadimenti apprezzabili necessitava di una narrazione diversa, capace di accostare pensiero e azione, evidenziando il potenziale di un vero metodo che prevede formazione, analisi, confronto attivo e prefigurazione di scenari.

È con queste premesse che Il Raggio Verde e AssociAnimAzione affidano al videomaker e giornalista Nicola Berti il compito di affrontare un viaggio tra alcune delle centinaia di realtà sparse per tutto lo stivale, in cui l’animazione incontra persone, gruppi e territori, trasformandoli in esperienze di crescita e sviluppo di opportunità per tutti.

Nell’idea di Stefano De Stefani, metodologicamente raffinata da Michele Marmo, il manifesto dell’animazione sociale e culturale (disponibile sul sito www.associanimazione.org) è la base su cui vengono selezionate esperienze e questioni affrontate nei diversi capitoli del documentario, con l’obiettivo di rinunciare il più possibile ai tecnicismi, a favore di una limpidezza degli accadimenti generati dall’intenzionalità progettuale: le cose che succedono.

ospiti a Venezia 76

Il documentario sull'animazione

 

Il documentario racconta di un’Italia in cui cooperative sociali, associazioni ed enti locali si alleano nei e coi territori per tessere una comunità coesa e capace di affrontare il quotidiano valorizzando il potenziale presente in ciascuno dei soggetti in gioco.

Riscoprire la disabilità come spazio di relazione leggero e creativo, la valorizzazione delle competenze per includere e attivare sviluppo locale, arte e cultura come occasione di rigenerazione di un territorio, la bellezza quale denominatore comune per l’incontro tra generazioni e comunità. Quattro racconti che grazie al commento di altrettanti esperti apre ad una riflessione più ampia, nell’intento di illustrare tecnica e intenzione nella pratica in cui si realizzano, aspirando a descriverne, almeno in parte, il metodo.

La distribuzione

 

"Cose che succedono - storie di ordinaria animazione" nasce per una distribuzione informale, dal basso, destinata al grande schermo e a diverse tipologie di pubblico.

Dal gennaio 2022 è possibile organizzare una proiezione compilando

il form disponibile su questo sito.

 

Il tour nazionale di "Cose che succedono"

 

Di seguito le date in progress del tour del documentario. Quando saranno disponibili le informazioni specifiche su ogni proiezione ogni data si colorerà di colore rosso diventando un link accessibile. Le date in programma:

13 gennaio - Milano, Palazzo Reale

3 Febbraio - Rovigo, Cinema Duomo ore 18.30 > prenota qui il tuo posto

9 Febbraio - Padova, Auditorium San Gaetano ore 18.00 > prenota qui il tuo posto

24 Marzo - Bergamo, Cinema Conca Verde ore 21.00 > prenota qui il tuo posto

5 Aprile - Bolzano, Aula Magna Liceo Pascoli ore 20.30 > prenota qui il tuo posto

8 Aprile - Jesolo (Ve), Beach Young Center h 18.15 > prenota qui il tuo posto

7 Maggio - Parma, Cinema Astra h 10.00 > prenota qui il tuo posto

13 Maggio - Asti, Spazio KOR

13 Maggio - Lendinara (Ro), WakeHub

20 Maggio - Novara, Cinema Araldo

27 Maggio - Rio Marina (Li), Elba del Vicino

calendario proiezioni

organizza una proiezione